Disturbi Psicosomatici e di Somatizzazione

Il Disturbi Psicosomatici nasce da un disagio psichico che finisce per manifestarsi attraverso un malessere fisico. In quanto la mente e il soma (corpo) sono collegati fra loro, interdipendenti e in continua comunicazione. Fra le cause che possono far presentare questo tipo di disturbo, una delle più frequenti è sicuramente lo stress. Ma come possiamo gestire questo tipo di disturbo? Sicuramente imparando a gestire le proprie emozioni e dedicando del tempo per praticare tecniche di rilassamento.

Il Disturbi Psicosomatici si può presentare con malessere fisico in qualsiasi parte del corpo e di varia natura, Per fare. Degli esempi: Dal mal di Testa, Insonnia, Dolori ossei e Articolari, Difficoltà Respiratoria, Senso di vertigine, dolori gastrointestinali fra i quali un classico è la sindrome del colon Irritabile, Psoriasi, Asma, in alcuni casi anche alterazioni o disfunzioni ormonali. Ad esempio in una donna può modificare il normale ciclo, etc.

Molto spesso questi disturbi inizialmente possono essere sottovalutati in quanto ci si rivolge, come è giusto, ad un medico . Questi ovviamente esclude una patologia, dato che non si evidenzia una causa organica.

Con queste diagnosi, si crea nel paziente frustrazione in quanto c’è la mancanza della spiegazione ai suoi mali, con conseguente aumento di stress e molte volte anche del sintomo. Quando il malessere aumenta senza che il paziente abbia avuto una risposta sulla causa del suo disturbo, C’è una conseguente crescita della preoccupazione che può sfociare in ansia generalizzata, Attacchi di panico e/o depressione.

Disturbi Psicosomatici Da Ansia

Disturbi Psicosomatici Da Ansia

Psicologia Ravenna

Il paziente molte volte, inizia un continuo pellegrinare fra medici e specialisti. fino a quando non ci si reca da un medico “illuminato” che escludendo l’insorgenza organica, capisce che si tratta di un disturbo psicosomatico . Indirizza la persona ad un percorso terapeutico. La psicosomatizzazione è causata da eventi della vita che non sempre sono riconosciuti come estremamente stressogeni da chi li subisce e dato che in questi casi la mente non da segnali è il corpo che ci parla

Per alcune persone, questi disturbi hanno una frequenza che varia con alti e bassi protratti nel tempo . Addirittura possono non presentarsi in alcuni giorni. Mentre possono intensificarsi in altri. Ad esempio per uno studente ci può essere un’acutizzazione in prossimità di una verifica. In altri casi ancora questi disturbi si presentano nelle ore quotidiane per alleviarsi verso sera.

Oppure si da continua attenzione al disturbo che si avverte, accentuando ed aggravando lo stesso disagio. Per chiarire non si deve pensare al “Malato Immaginario” perché la persona percepisce veramente il dolore. Ha reamente disturbi che sono creati non da una malattia organica ma in questo caso, dalla mente.

Occorre però debellare lo stress il prima possibile, in quanto con il tempo finisce per interferire con il sistema immunitario indebolendolo. Di conseguenza il fisico risulta più vulnerabile e quindi meno reattivo agli attacchi esterni ed interni, Ammalandosi più facilmente.

L’andare da un terapeuta aiuta a capire questi meccanismi sentendosi finalmente rassicurati. Avviando una corretta procedura che conduca ad alleviare e risolvere i disturbi presenti.

 

Un Commento

Lascia un commento